Consigli abbronzatura

Posso utilizzare il solarium ed espormi al sole nello stesso giorno?
Si consiglia di evitare questa situazione per non superare la dose quotidiana di raggi UV e per evitare quindi fenomeni di ustione.

Posso utilizzare il solarium anche durante il periodo di gravidanza?
Siccome non è vietata l‘esposizione naturale al sole, di conseguenza è consentito l‘uso del solarium. Evitare tuttavia esposizioni prolungate per non sottoporre il corpo ad un eccessivo affaticamento. In caso di dubbio, consultare il proprio medico.

Read More: Domande agli esperti dell‘abbronzatura

Pressochè tutti provano questo particolare sentimento: quando il sole splende, ci si sente più vivaci e di buon umore. Gli effetti benefici dei raggi UV sul corpo e sullo spirito sono dimostrati del resto anche dalla medicina. Allo stesso modo, è l‘azione del sole o del solarium, o meglio, dell‘esposizione ai raggi UV-B a favorire lo sviluppo, nel corpo umano, della vitamina D3, un importante ormone per la formazione ossea e per la difesa contro l‘osteoporosi. Per effetto della vitamina D3, il calcio è immagazzinato nelle ossa. Questo „ormone da sole“ è inoltre responsabile di altri effetti benefici. Stimola infatti il sistema immunitario, aumenta

Read More: Effetto balsamico per lo spirito e la salute

• abbronzarsi con criterio, senza esagerare: questa è la regola principale. In altri termini: non più di un‘esposizione al giorno. Come regola generale vale un massimo di 10 esposizioni distribuite nell‘arco di 2/3 settimane. Successivamente, saranno sufficienti da una a due sedute alla settimana per mantenere il grado di abbronzatura così raggiunto. Si raccomanda inoltre di seguire i seguenti consigli:

• rispettare i tempi di esposizione raccomandati per i diversi tipi di pelle. La commissione per la protezione antisolare giudica non pericoloso un totale di 50 esposizioni all‘anno. Si consiglia di rivolgersi al personale di studio qualificato che saprà fornire dettagliate informazioni in merito.

Read More: Regole d‘oro per una corretta abbronzatura

La luce solare è energia distribuita attraverso raggi di diverse lunghezze d‘onda. Si distinguono in particolare i raggi ultravioletti (raggi UV), la luce visibile ed i riscaldanti raggi infrarossi (raggi IR). I raggi ultravioletti sono inoltre suddivisi in raggi UV-A, UV-B ed UV-C. Questi ultimi, i più pericolosi, sono filtrati dall‘attmosfera e non raggiungono la superficie terrestre. La composizione e l‘incidenza dei raggi UV-A e UV-B variano in funzione, ad esempio, della stagione o del momento della giornata, dell‘inquinamento atmosferico, nonchè dell‘ampiezza e dell‘intensità di riflessione cui sono soggetti (per effetto dell‘acqua, della neve, ecc.).

Read More: I raggi solari: uno spettro colorato

Gli uomini reagiscono all‘esposizione ai raggi solari in modo diverso a seconda del relativo tipo di pelle. Ai fini di una corretta esposizione al sole o in un solarium, è utile conoscere il proprio particolare tipo di pelle. Si distinguono generalmente 6 tipi di epidermide, dei quali i primi 4 sono dominanti in europa.

1° tipo di pelle ( circa il 2% degli abitanti dell‘Europa centrale): pelle molto chiara, capelli rossicci, occhi blu, predisposizione particolarmente elevata all‘ustione.

Read More: Ogni pelle: una classe a sè

Anche durante il freddo inveno, il solarium offre oggi la possibilità di ritrovare quei raggi solari di cui si sente la mancanza. A differenza delle variabili condizioni del sole naturale, l‘esposizione nei centri di abbronzatura può essere regolata a piacimento.

Solarium in primavera
- agisce positivamente contro la stanchezza del periodo primaverile
- genera un sistema di protezione antisolare della pelle

Read More: Solarium: sole a piacere

In realtà l‘abbronzatura non è nient‘altro che una forma di protezione da parte del corpo nei confronti dei raggi solari. I raggi UV-B sollecitano particolari cellule dell‘ epidermide (i melanociti) a produrre notevoli quantità di pigmenti di melanina, poi soggetti a processi di abbronzatura nel loro passaggio agli strati superiori della pelle, per effetto dei raggi UV-A e dell‘ossigeno contenuto nel sangue (pigmentazione indiretta). Nel caso in cui sia già in atto un precedente processo di pigmentazione, si verifica un‘immediata abbronzatura della pelle ad opera dei raggi UV-A ( pigmentazione diretta). In fatto di protezione solare, i raggi UV-B svolgono inoltre un‘ulteriore funzione:

Read More: L‘abbronzatura: una naturale protezione contro i raggi solari

Principale organo di regolazione e di protezione del nostro corpo, la pelle è il mezzo con cui entriamo in contatto – fisico ed attraverso i sensi – con il mondo che ci circonda. Quando si è di buon umore, ci si sente letteralmente „bene nella propria pelle“. Se, in passato, il pallore era considerato un tratto nobile e distintivo, oggi un‘abbronzatura naturale è  divenuta invece sinonimo di sportività, attrazione e salute. L‘aspetto esteriore – il cosiddetto outfit – è considerato da sempre più persone come espressione del proprio stile di vita. Una pelle perfettamente abbronzata dà ulteriore risalto al proprio fascino e garantisce un look di successo nel lavoro come nel tempo libero.

Read More: La pelle: condizione di benessere

Godetevi il nostro solarium

relaxsun-3
relaxsun-3
relaxsun-4
relaxsun-4
relaxsun-5
relaxsun-5
relaxsun-6
relaxsun-6
relaxsun-7
relaxsun-7
relaxsun-8
relaxsun-8
relaxsun-9
relaxsun-9
relaxsun-10
relaxsun-10
relaxsun-11
relaxsun-11
relaxsun-12
relaxsun-12

Ce site utilise des cookies, y compris des tiers, afin d'améliorer votre expérience et de fournir des services en ligne avec vos préférences.
En fermant cette bannière, faire défiler cette page ou en cliquant sur un élément quelconque de son consentement à l'utilisation de cookies.